Lung Unit
Tumore Uroteliale
Tumore prostata
Tumori GenitoUrinari

Tumore a cellule transizionali del tratto uroteliale: trattamento con Vinflunina ed esiti nel mondo reale


La Vinflunina per via endovenosa 320 mg/m2 ogni 3 settimane associata alla migliore terapia di supporto ha prodotto una migliore sopravvivenza globale rispetto alla sola migliore terapia di supporto per i pazienti eleggibili con fallimento di una precedente terapia con tumore a cellule transizionali del tratto uroteliale ( TCCU ) localmente avanzato o metastatico.

L'obiettivo di uno studio è stato quello di descrivere l’esperienza di vita reale di Vinflunina per il trattamento dei pazienti affetti da TCCU.

Sono stati esaminati in modo retrospettivo tutti i pazienti con TCCU che avevano ricevuto almeno 1 ciclo di Vinflunina.

Diciannove pazienti sono stati trattati nel periodo 2010-2014 in un Programma di uso compassionevole.

Il performance status era scadente nella coorte di vita reale esaminata, con 6 pazienti ( 32% ), con un performance status ECOG di 2.

La durata mediana del trattamento con Vinflunina è stata di 2.4 mesi ( range 0-4.3 mesi ), e il numero medio di cicli è stato pari a 3 ( range 1-6 ).

Il tasso di risposta totale è stato del 32%, con solamente risposte parziali.

Il tasso di controllo della malattia è stato del 53%, con una durata mediana di 7.7 mesi ( range, 6.0-9.4 mesi ).

La sopravvivenza mediana libera da progressione è stata di 87 giorni, ovvero 2.9 mesi ( range, 0.7-11.7 mesi ).

Dopo il trattamento con Vinflunina, il 42% dei pazienti ha ricevuto da 1 a 3 linee aggiuntive di chemioterapia.

La più frequente tossicità di grado 4 è stata: stipsi ( 26% ), con 3 ostruzioni intestinali ( 16% ) e 1 ileo meccanico ( 5% ); e astenia e stanchezza ( 21% ).

In conclusione, la Vinflunina, come seconda linea di chemioterapia per il tumore a cellule transizionali del tratto uroteliale, porta benefici, in particolare nei casi dove non c’è un trattamento alternativo. ( Xagena )

Moriceau G et al, Clin Genitourin Cancer 2015; 13: 588–592

Xagena_OncoUrologia_2015



Indietro