Bayer Banner
Gilead Banner
Natera Banner
Tumore prostata

Studio DAD: Sacituzumab govitecan più Enfortumab vedotin per il carcinoma uroteliale metastatico


I coniugati anticorpo-farmaco Sacituzumab govitecan ( Trodelvy ) ed Enfortumab vedotin ( Padcev ) sono monoterapie standard per il carcinoma uroteliale metastatico ( mUC ).

E' stata valutata la sicurezza e l'efficacia di Sacituzumab govitecan plus Enfortumab vedotin in uno studio di fase I nel carcinoma uroteliale metastatico.

Sono stati arruolati pazienti con carcinoma uroteliale metastatico e con performance status ( PS ) ECOG maggiore o uguale a 1 che erano progrediti con Platino e/o immunoterapia.
Sacituzumab govitecan associato con Enfortumab vedotin sono stati somministrati nei giorni 1+8 di un ciclo di 21 giorni fino a progressione o a tossicità inaccettabile.

L'endpoint primario era l'incidenza delle tossicità dose-limitanti ( DLT ) durante il primo ciclo.
Gli endpoint secondari erano la risposta obiettiva ( ORR ), la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) e la sopravvivenza globale ( OS ).

Nel periodo esaminato, 2021-2023, sono stati arruolati 24 pazienti; un paziente non ha mai iniziato la terapia ed è stato escluso dall'analisi.
L’età media era di 70 anni ( intervallo 41‒88 ); 11 pazienti hanno ricevuto 3 o più linee di terapia.

Il 78% ( 18/23 ) dei pazienti ha manifestato eventi avversi di grado 3 o maggiore, indipendentemente dall'attribuzione a qualsiasi livello di dose, con un evento avverso di grado 5 ( polmonite possibilmente correlata a Enfortumab vedotin ).

Le dosi raccomandate per la fase 2 sono state: Sacituzumab govitecan 8 mg/kg con Enfortumab vedotin 1,25 mg/kg con supporto del fattore di crescita granulocitario ( GCSF ); le dosi massimamente tollerate sono state: Sacituzumab govitecan 10 mg/kg con Enfortumab vedotin 1,25 mg/kg.

Il tasso di risposta obiettiva è stato del 70% ( 16/23, intervallo di confidenza [ IC ] 95%: 47‒87% ) con 3 risposte complete; 3 pazienti hanno presentato una malattia progressiva come migliore risposta.

Con un follow-up mediano di 14 mesi, 9 pazienti su 23 hanno presentato una risposta in corso, incluse 6 risposte di durata superiore a 12 mesi.

In conclusione, la combinazione di Sacituzumab govitecan in combinazione con Enfortumab vedotin è stata valutata a diversi livelli di dosaggio ed è stata identificata una dose sicura per la fase 2.
La combinazione ha manifestato un’attività incoraggiante nei pazienti con carcinoma uroteliale metastatico con tassi di risposta elevati, comprese risposte complete clinicamente significative. ( Xagena )

McGregor BA et al, Ann Oncol 2023; 34( suppl 2 ):S0923-S7534

Xagena_OncoUrologia_2023



Indietro
<-- OLD GA ANALITYCS $(function(){ //$('.notifier').addClass('open'); $('#js-reduce-link').on('click', function(e){ e.preventDefault(); $('.alert-banner').removeClass('alert-banner--large'); }); })