Lung Unit
Controversies in Genitourinary Tumors 2018
ForumOncologico
Tumore Mammella

Somministrazione neoadiuvante di Sorafenib, Gemcitabina e Cisplatino prima della cistectomia in pazienti con carcinoma uroteliale della vescica muscolo-invasivo


Gli esiti della chemioterapia neoadiuvante nei pazienti con carcinoma uroteliale della vescica muscolo-invasivo ( MIUBC ) potrebbero essere migliorati.
Sorafenib ( Nexavar ) è stato associato alla chemioterapia con Gemcitabina e Cisplatino ( regime SGC ) in uno studio di fase 2 a braccio singolo, in aperto.

Dopo la resezione transuretrale della vescica, i pazienti T2-T4a N0 hanno ricevuto 4 cicli di regime SGC seguiti da cistectomia.
Sorafenib 400 mg ogni 12 ore ogni giorno, continuativamente, è stato aggiunto alla chemioterapia GC standard.

L'endpoint primario era la risposta patologica completa ( pT0 ), presumendo H0: minore o uguale a 0.20 e H1: maggiore o uguale a 0.40, con un errore di tipo I e di tipo II rispettivamente del 5% e del 10%.

Dal 2011 al 2016, sono stati arruolati 46 pazienti.

La risposta patologica T0 è stata ottenuta in 20 pazienti ( 43.5% ); pT minore o uguale a 1 in 25 ( 54.3% ).

Dopo un follow-up mediano di 35 mesi, la sopravvivenza mediana libera da progressione non è stata raggiunta ( NR, range interquartile: 23.6-NR ), né la sopravvivenza globale mediana ( range interquartile: 30.3-NR ).

Gli eventi avversi ematologici ed extraematologici di grado da 3 a 4 si sono verificati rispettivamente nel 45.6% e nel 26.1% dei pazienti.

In 29 campioni da responder ( pT minore o uguale a 1 ) e non-responder, la diversa distribuzione delle mutazioni missense comprendeva geni di riparazione del DNA, geni della via RAS-RAF, geni per il rimodellamento della cromatina e geni della famiglia HER.

L'espressione immunoistochimica di ERCC1 è stata associata a una risposta pT minore o uguale a 1 ( P=0.047 ).

L'assenza di un braccio di confronto ha impedito di quantificare il contributo di Sorafenib.

In conclusione, la combinazione SGC [ Sorafenib, Gemcitabina e Cisplatino ] è risultata attiva nel carcinoma uroteliale della vescica muscolo-invasivo, e le caratteristiche molecolari identificate hanno compreso alterazioni che possono aiutare a personalizzare il trattamento nel tumore MIUBC con nuovi agenti mirati più potenti, combinati con la chemioterapia. ( Xagena2018 )

Necchi A et al, Urologic Oncology 2018; 36: 8.e1-8.e8

Xagena_OncoUrologia_2018



Indietro