Novartis
Oncologia Morabito
Roche Oncologia
OncoHub

Screening per la fragilità tra i pazienti anziani con tumore che usano biomarcatori ematici di infiammazione


Poiché la fragilità è associata all'infiammazione, i biomarcatori dell'infiammazione possono rappresentare misure oggettive che potrebbero facilitare l'identificazione della fragilità.
Il punteggio prognostico di Glasgow ( GPS ) combina la proteina C-reattiva ( CRP ) e l’albumina e ha un intervallo da 0 a 2 punti.
Un punteggio più alto indica un grado più alto di infiammazione.

Lo studio ha verificato se il punteggio GPS sia associato alla fragilità, se possa essere usato per fare uno screening della fragilità, se l'interleuchina-6 ( IL-6 ) e il fattore di necrosi tumorale alfa ( TNF-alfa ) si aggiungano all'accuratezza del punteggio GPS come strumento di screening e se GPS aggiunga informazioni prognostiche nei pazienti oncologici anziani fragili.

È stato effettuato uno studio osservazionale prospettico di 255 pazienti di età maggiore o uguale a 70 anni con tumori maligni solidi sottoposti a trattamento medico per il cancro.
Al basale, i pazienti fragili sono stati identificati mediante la scala mGA ( Geriatric Assessment modificata ), e sono stati raccolti campioni di sangue.

L'età media era di 76.7 anni, il 49.8% era fragile e il 56.1% aveva metastasi a distanza.

La percentuale di pazienti fragili è aumentata con un punteggio GPS più elevato ( GPS 0: 43.2%, GPS 1: 52.7%, GPS 2: 94.7% ).
GPS 2 è risultato significativamente associato alla fragilità ( odds ratio, OR 18.5 ), indipendentemente dal tipo di tumore, dallo stadio, dall'indice di massa corporea ( BMI ) e dall'uso di farmaci antinfiammatori.

La specificità del punteggio GPS è stata alta ( 99% ), ma la sensibilità è stata bassa ( 14% ). I pazienti fragili con GPS 2 hanno avuto una sopravvivenza più ridotta rispetto ai pazienti con GPS 0-1.

TNF-alfa e IL-6 non hanno migliorato la precisione del punteggio GPS durante lo screening per la fragilità.

In conclusione, la fragilità e GPS 2 sono fortemente associati. e GPS 2 è un fattore prognostico significativo nei pazienti fragili e anziani con tumore.
I biomarcatori infiammatori studiati non sono strumenti di screening adatti alla fragilità. ( Xagena )

Harneshaug M et al, Journal of Geriatric Oncology 2019; 10: 272-278

Xagena_OncoGeriatria_2019



Indietro