Lung Unit
Tumore Uroteliale
Melanome
OncoDermatologia

Ruolo dell'approccio chirurgico sul numero di linfonodi resecati e sopravvivenza nei pazienti con carcinoma uroteliale del tratto superiore


Con il crescente utilizzo della chirurgia assistita da robot in oncologia urologica, la nefroureterectomia robotica ( RNU ) sta diventando la modalità chirurgica di scelta per i pazienti con carcinoma uroteliale del tratto superiore ( UTUC ).
Il ruolo dell'approccio chirurgico sulla resezione dei linfonodi ( LND ) e sul numero di linfonodi rimossi ( LN ) non è ben definito, e i potenziali effetti terapeutici sono sconosciuti.

Sono stati analizzati gli effetti dell'approccio chirurgico sul numero di linfonodi rimossi, la performance della dissezione dei linfonodi e la sopravvivenza globale ( OS ).

I pazienti con carcinoma uroteliale del tratto superiore sottoposti a nefroureterectomia dal 2010 al 2013 sono stati identificati dal National Cancer Database.

Gli endpoint di interesse includevano il tasso di dissezione dei linfonodi, il numero di linfonodi rimossi e la sopravvivenza globale.

In totale 3.166 pazienti hanno soddisfatto i criteri di inclusione.

La dissezione dei linfonodi è stata eseguita nel 41% ( 314/762 ) delle nefroureterectomie robotiche, nel 27% ( 380/1385 ) dei casi di nefroureterectomia laparoscopica ( LNU ) e nel 35% ( 340/969 ) delle nefroureterectomie radicali in aperto ( ONU ) ( P minore di 0.001 ).

Rispetto alla nefroureterectomia radicale aperta, i pazienti sottoposti a nefroureterectomia laparoscopica hanno presentato probabilità significativamente inferiori di essere sottoposti a dissezione dei linfonodi ( odds ratio, OR=0.70 ) e hanno avuto meno linfonodi rimossi ( ratio of incidence rates, IRR=0.69 ), mentre la nefroureterectomia robotica ha avuto un trend verso l'aumento di linfonodi rimossi ( IRR=1.14 ).

L'aumento del numero di linfonodi rimossi è stato associato a una sopravvivenza globale migliore in pazienti con malattia pN0 ( hazard ratio, HR=0.97 per aumento di 1 unità del numero di linfonodi rimossi ).

In conclusione, rispetto alla nefroureterectomia radicale in aperto, la nefroureterectomia robotica non compromette la performance di una dissezione dei linfonodi e può essere associata a un migliore numero di linfonodi rimossi.
La nefroureterectomia laparoscopica è associata a più bassi tassi di dissezione dei linfonodi e a un più basso numero di linfonodi rimossi.
L'aumento del numero di linfonodi rimossi è associato a una migliore sopravvivenza globale nei pazienti con malattia pN0.
Nonostante i tassi differenziali di dissezione dei linfonodi e del numero di linfonodi rimossi, l'approccio chirurgico non ha influenzato in modo indipendente la sopravvivenza globale. ( Xagena2018 )

Lenis AT et al, Urologic Oncology 2018; 36: 9.e1-9.e9

Xagena_OncoUrologia_2018



Indietro