Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoGeriatria
Tumore Vescica

Ruolo della dissezione linfonodale inguinale negli uomini con carcinoma a cellule squamose dell'uretra


Il carcinoma a cellule squamose dell'uretra è una malattia rara con limitate raccomandazioni cliniche sulla gestione dei linfonodi inguinali.
Nonostante le somiglianze con il cancro del pene in termini di istologia e drenaggio linfatico del carcinoma a cellule squamose ( SCC ), non vi sono prove sufficienti a favore o contro una dissezione linfonodale inguinale profilattica nei pazienti con linfomi inguinali clinicamente negativi e uno stadio tumorale primitivo di T1b o superiore.

Uno studio ha identificato il tasso di dissezione linfonodale inguinale profilattica, il tasso di linfonodi positivi e la sopravvivenza globale nei pazienti con stadio clinico da T1 a T4.
I pazienti sono stati separati in stadi clinici N e le percentuali di positività linfonodale sono state confrontate.

Si è ipotizzato che il tasso di positività linfonodale sia simile a quello osservato nel cancro del pene di stadio T e N clinicamente simile e fornisca evidenza per la dissezione linfonodale inguinale profilattica nel tumore uretrale squamoso.
Si è anche cercato di determinare il valore di dissezione linfonodale inguinale nei pazienti clinicamente linfonodo-positivi ( cN+ ) e clinicamente linfonodo-negativi ( cN- ).

È stato esaminato il National Cancer Database per tutti i casi di tumore primario dell'uretra negli uomini dal 2004 al 2014.
Sono stati esclusi i pazienti con altre diagnosi di cancro, metastasi, istologia non-squamosa, pazienti di sesso femminile e pazienti con una storia di radioterapia.
Nello studio sono stati inclusi pazienti di sesso maschile con carcinoma a cellule squamose dell'uretra anteriore con stadio T1 o superiore.
È stata confrontata la mortalità per tutte le cause.

Lo studio ha incluso 725 uomini con carcinoma a cellule squamose uretrale con stadio T clinico T1 o superiore.
L'età media era di 63 anni. Dei 725 uomini, 536 non sono stati sottoposti a dissezione linfonodale inguinale, mentre 189 ( 26% ) hanno subito dissezione linfonodale inguinale.

I pazienti sottoposti a dissezione linfonodale inguinale avevano uno stadio clinico T e clinico N significativamente più alti.
Non è stata riscontrata alcuna differenza in età, sesso o istologia tra quelli con dissezione linfonodale inguinale rispetto a quelli senza dissezione.

Nei pazienti da T1 a T4 e N0 clinico, il tasso di dissezione linfonodale inguinale è stato del 21.8% ( 89/396 ).
Il tasso di linfonodi positivi nei pazienti con tumore primario N0 e da T1 a T4 era del 9%.

Nei pazienti con malattia clinicamente linfonodo-positiva ( N/N2 ), il tasso complessivo di dissezione linfonodale inguinale è stato del 76%.
La percentuale di linfonodi positivi per i pazienti con malattia linfonodale clinica era dell'84%.

Nell'analisi multivariata di regressione di Cox, la positività dei linfonodi era associata a una peggiore sopravvivenza globale dopo controllo per lo stadio T, lo stadio N clinico e l’età ( hazard ratio, HR 1.56, P=0.000 ).

Nell'analisi multivariata dopo aver controllato per lo stadio T, il sesso e l'età, la dissezione linfonodale inguinale è risultata associata a una migliore sopravvivenza globale nei pazienti con malattia clinica N1 o N2 ( HR 0.46, P=0.002 ).

In conclusione, il tasso di positività linfonodale nei pazienti da T1 a T4 e N0 è del 9%, molto inferiore a quello riportato nel cancro del pene con un tumore primario ad alto rischio ma con linfonodi inguinali clinicamente negativi.
Ciò contrasta con la pratica della dissezione linfonodale inguinale profilattica di routine in pazienti con carcinoma a cellule squamose dell'uretra che sono clinicamente N0, suggerendo forse un comportamento biologico diverso del carcinoma a cellule squamose dell'uretra rispetto al carcinoma a cellule squamose del pene.
L'esecuzione di una dissezione linfonodale nei pazienti con malattia clinica N1 o N2 è associata a una migliore sopravvivenza globale. ( Xagena )

Werntz RP et al, Urologic Oncology 2018; 36: 526.e1-526.e6

Xagena_OncoUrologia_2018



Indietro