Lung Unit
Tumore Uroteliale
Tumore rene
Tumore prostata

Risomministrazione di Docetaxel nel carcinoma della prostata resistente alla castrazione metastatico


Sono stati valutati i possibili vantaggi di una strategia di risomministrazione di Docetaxel nei pazienti con cancro della prostata resistente alla castrazione metastatico ( mCRPC ).

Dei 128 pazienti, 98 hanno raggiunto il controllo della malattia dopo un iniziale trattamento con Docetaxel.

Dopo una pausa del trattamento di 8.3 mesi, i 98 pazienti responsivi sono stati sottoposti a un secondo trattamento con Docetaxel, con 56 casi che hanno raggiunto di nuovo il controllo della malattia.

Dopo un periodo di 5.7 mesi di assenza di trattamento, 32 pazienti hanno subito un terzo ritrattamento con Docetaxel, e 16 hanno risposto.

Infine, dopo una ulteriore pausa di trattamento di 4.2 mesi, 8 pazienti sono stati sottoposti a un quarto trattamento con Docetaxel e 2 hanno risposto.

Il tempo mediano alla definitiva progressione della malattia per l'intera popolazione è stato pari a 16.4 mesi.

In conclusione, la risomministrazione di Docetaxel può essere considerata un’adeguata opzione di trattamento per i pazienti con carcinoma alla prostata resistente alla castrazione, metastatico, dopo una chemioterapia di successo con Docetaxel. ( Xagena2015 )

Bracarda S et al, Future Oncol 2015; 11: 3083-3090

Xagena_UrologiaOncologica_2015



Indietro