Lung Unit
Tumore Uroteliale
OncoDermatologia
ForumOncologico

KIFC1 induce resistenza a Docetaxel ed è associato alla sopravvivenza dei pazienti con cancro alla prostata


Il cancro alla prostata è una comune malignità in tutto il mondo. Docetaxel è stata un'opzione di trattamento importante per i pazienti affetti da tumore alla prostata resistente alla castrazione ( CRPC ) metastatico. Tuttavia, quasi tutti i pazienti con forma resistente alla castrazione trattati con Docetaxel alla fine diventano refrattari.

È stata analizzata l'espressione e la distribuzione del membro della famiglia delle chinesine C1 ( KIFC1 ) nel carcinoma alla prostata umano mediante immunoistochimica, ed è stato esaminato l'effetto dell’inibizione dell'espressione di KIFC1 sulla resistenza a Docetaxel.

L'espressione di KIFC1 è stata determinata utilizzando l’immunoistochimica. L'interferenza di RNA è stata usata per inibire l'espressione di KIFC1 nelle linee cellulari di tumore alla prostata.

Per esaminare la vitalità cellulare sono stati effettuati saggi di 3-(4,5-dimetiltiazol-2-il)-2,5-difeniltetrazolio bromuro ( MTT ).

In conclusione, i risultati hanno indicato che KIFC1 svolge un ruolo importante nella progressione del tumore della prostata.
L'analisi immunoistochimica di KIFC1 potrebbe facilitare l'identificazione dei pazienti con prognosi non-favorevole dopo prostatectomia radicale, così come i pazienti con risultato terapeutico sfavorevole dopo chemioterapia basata su Docetaxel. ( Xagena2017 )

Sekino Y et al, Urologic Oncology 2017; 35: 31.e13-31.e20

Xagena_OncoUrologia_2017



Indietro