Gilead Banner
Natera Banner
Bayer Banner
Tumore prostata

Effetto della durata dell'intervento chirurgico di resezione transuretrale di neoformazioni vescicali sulle complicanze postoperatorie


La resezione transuretrale di tumore della vescica ( TURBT ) è una procedura comune impiegata nella diagnosi e nel trattamento del cancro della vescica.
Nonostante questo intervento sia diventato di routine, i fattori di rischio per le complicanze operatorie non sono stati ancora completamente chiariti.
Tuttavia, per quanto riguarda gli interventi di chirurgia tradizionale, si ritiene che una maggiore durata operatoria sia associata a un aumento della morbilità e della mortalità.

Uno studio statunitense ha analizzato le informazioni contenute nel database American College of Surgeons National Surgical Quality Improvement Program ( ACS NSQIP ) relative ai pazienti sottoposti a resezione transuretrale di tumore della vescica nel periodo 2006-2012.

L'analisi ha incluso un totale di 10.599 interventi di resezione transuretrale di tumore della vescica; i pazienti sono stati quindi suddivisi in 4 gruppi in base al tempo operatorio: da 0 a 30 minuti; da 30.1 a 60 minuti; da 60.1 a 90 minuti; superiore a 90 minuti.

Dall'analisi dei dati, il tasso complessivo di complicanze in seguito a resezione transuretrale di tumore della vescica è risultato pari al 5.8%, con una aumentata incidenza di complicazioni per gli interventi di maggiore durata.
Tale aumento nei tassi di incidenza di complicazioni è stato osservato anche dopo aggiustamento per età, co-morbilità, dimensioni del tumore e classificazione ASA ( American Society of Anesthesiology ).

La maggiore durata operatoria è stata associata a un maggiore rischio postoperatorio di infezioni del tratto urinario, sepsi o shock settico, embolia polmonare / trombosi venosa profonda, reintubazione o fallimento dell'estubazione, infarto miocardico e morte.
I tumori di grandi dimensioni sono inoltre risultati correlati a una maggiore tendenza al ricorso a trasfusioni di sangue.

In conclusione, lo studio ha dimostrato che l'aumento della durata operatoria è effettivamente associato allo sviluppo di gravi complicanze postoperatorie.
Tale associazione si è inoltre mantenuta anche dopo aggiustamento dei dati per età del paziente, co-morbidità, dimensioni del tumore e stato funzionale. ( Xagena )

Matulewicz R et al, Urol Oncol 2015; 33: 338.e19-338.e24

Xagena_Urologia_2015



Indietro
<-- OLD GA ANALITYCS $(function(){ //$('.notifier').addClass('open'); $('#js-reduce-link').on('click', function(e){ e.preventDefault(); $('.alert-banner').removeClass('alert-banner--large'); }); })