Lung Unit
Tumore Uroteliale
Tumore prostata
Tumore Vescica

Chemioterapia di salvataggio ad alto dosaggio per seminoma puro recidivato negli ultimi 10 anni


La gestione ottimale del seminoma avanzato che recidiva dopo la chemioterapia rimane sconosciuta.
Sono stati analizzati retrospettivamente gli esiti con l'uso della chemioterapia ad alto dosaggio ( HDCT ).

L’ammissibilità allo studio ha incluso pazienti maschi adulti con istologia seminomatosa pura e trattamento con chemioterapia di salvataggio ad alto dosaggio.

Sono stati utilizzati i dati dei pazienti che hanno ricevuto chemioterapia ad alto dosaggio da 13 centri EBMT ( European Society for Blood and Marrow Transplantation ) ed è stata valutata l'associazione tra fattori prespecificati ( linea di trattamento, precedente radioterapia e chemiosensibilità secondo la definizione standard ), e la sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) e la sopravvivenza globale ( OS ).

Dal 2002 al 2012 sono stati identificati 46 casi. L'età media era di 38 anni.
La chemioterapia ad alto dosaggio è stata fornita come terapia di seconda linea ( n=14, 30.4% ) e come terapia di terza linea e oltre ( n=20, 43.5%; per 12 pazienti le informazioni mancanti ).
16 pazienti ( 34.8% ) hanno ricevuto radioterapia para-aortica e/o iliaca, e 10 ( 21.7% ) avevano una malattia refrattaria al Cisplatino o assolutamente refrattaria.

Il follow-up è stato di 22 mesi.

All'analisi multivariata, la malattia refrattaria era un fattore prognostico significativamente negativo per la sopravvivenza libera da progressione ( hazard ratio, HR=6.04 ) e la sopravvivenza globale ( HR=3.93 ), mentre una precedente radioterapia era tendenzialmente significativa per entrambi.

Il c-indice è stato, rispettivamente, pari a 0.74 e 0.66 per la sopravvivenza libera da progressione e la sopravvivenza globale.

I piccoli numeri e la mancanza di qualsiasi confronto con le dosi della chemioterapia convenzionale sono state le principali limitazioni dello studio.

In conclusione, nonostante la piccola dimensione del campione, questa analisi retrospettiva ha suggerito che la chemioterapia ad alto dosaggio può rappresentare una valida opzione terapeutica per i pazienti con un seminoma puro dopo fallimento della chemioterapia a dosi standard.
Questa osservazione richiede una convalida attraverso uno studio prospettico. ( Xagena )

Necchi A et al, Clin Genitourinary Cancer 2017; 15: 163-167

Xagena_Oncourologia_2017



Indietro