SIUrO  Società Italiana di Urologia Oncologica
Controversies in Genitourinary Tumors
ASCO Meeting

Terapia chemio-ormonale nel cancro della prostata metastatico ormono-sensibile


La terapia di deprivazione androgenica ( ADT ) ha rappresentato il trattamento principale per il cancro della prostata metastatico sin dal 1940.
Si è valutato se il trattamento concomitante con la terapia di deprivazione androgenica più Docetaxel ( Taxotere ) si traduca in una maggiore sopravvivenza complessiva rispetto a quella con la sola terapia di deprivazione androgenica.

Uomini con tumore alla prostata ormone-sensibile metastatico sono stati assegnati a ricevere terapia di deprivazione androgenica e Docetaxel alla dose di 75 mg per metro quadro di superficie corporea ogni 3 settimane per 6 cicli, oppure sola terapia di deprivazione androgenica.

L'obiettivo primario era quello di verificare l'ipotesi che la sopravvivenza globale mediana fosse più lunga del 33.3% tra i pazienti trattati con Docetaxel aggiunto a terapia di deprivazione androgenica, precocemente, durante la terapia rispetto ai pazienti trattati con la sola terapia di deprivazione androgenica.

In totale 790 pazienti ( età media 63 anni ) sono stati sottoposti a randomizzazione.

Dopo un follow-up mediano di 28.9 mesi, la sopravvivenza generale mediana è stata di 13.6 mesi più lunga con terapia di deprivazione androgenica e Docetaxel ( terapia di combinazione ) che con la sola terapia di deprivazione androgenica ( 57.6 vs 44.0 mesi; hazard ratio per la morte nel gruppo di combinazione, HR=0.61; P minore di 0.001 ).

Il tempo medio alla progressione biochimica, sintomatica o radiografica, è stato di 20.2 mesi nel gruppo di combinazione, rispetto a 11.7 mesi nel gruppo con terapia di deprivazione androgenica da sola ( HR=0.61; P minore di 0.001 ).

Il tasso di un livello di antigene prostatico specifico inferiore a 0.2 ng/ml a 12 mesi era pari al 27.7% nel gruppo di combinazione versus 16.8% nel gruppo con sola terapia di deprivazione androgenica ( P minore di 0.001 ).

Nel gruppo di combinazione, il tasso di neutropenia febbrile di grado 3 o 4 è stato del 6.2%, il tasso di infezione di grado 3 o 4 con neutropenia è stato del 2.3%, e il tasso di neuropatia sensoriale di grado 3 e neuropatia motoria di grado 3 è stato dello 0.5%.

In conclusione, 6 cicli di Docetaxel all'inizio della terapia di deprivazione androgenica per il cancro della prostata metastatico hanno prodotto una sopravvivenza significativamente più lunga rispetto alla sola terapia di deprivazione androgenica. ( Xagena )

Sweeney CJ et al, Urologic Oncology 2017; 35: 123

Xagena_OncoUrologia_2017



Indietro